L’auto consuma molto olio. Cosa fare?

L’elevato consumo di olio nelle automobili è un problema comune. Tutti hanno dovuto fare i conti con un’auto che consuma olio. Normalmente il consumo di olio di un’auto è accettabile se non supera 1 litro a 5000 km. Tuttavia, i produttori affermano che è ancora consentito un consumo di 1 litro ogni 1000 km. Esistono diverse cause di consumo di olio:
  • Molle raschiaolio bloccate o usurate
  • Aumento della pressione del basamento
  • Perdita lungo le guarnizioni
  • Perdita lungo le guide delle valvole e le gomme
Ognuna di queste cause verrà affrontata con la possibile soluzione! Il consumo di olio spesso non è l’unico problema. La causa del consumo di olio di solito fa sì che un motore funzioni meno. Un consumo di olio troppo elevato non può essere risolto in tutti i casi, perché se un motore è usurato, rimane solo la revisione, che è piuttosto costosa e quindi non è un’opzione nella maggior parte dei casi. Tuttavia, a seconda della causa, spesso c’è qualcosa da fare al riguardo. In questo blog diamo alcuni consigli per migliorare il consumo di olio.

Quanto è normale il consumo di olio?

In linea di principio, un’auto non dovrebbe consumare olio. Tuttavia, ogni vecchia auto consuma un po’ d’olio, questo non è un problema. Con un consumo di olio di 1 litro a 1000 km, le possibilità non sono molto grandi che aiuti, in linea di principio, si tratta di un problema meccanico come le fasce elastiche usurate o rotte. Ma con il pretesto che non gli fa male puoi sempre provarlo. Si consiglia di far controllare l’auto in garage. Se si utilizza meno olio di quanto descritto sopra, un additivo per olio può ridurre il consumo di olio.

Provoca un elevato consumo di olio

Ci sono diversi motivi per un elevato consumo di olio. Nella maggior parte dei casi il consumo di olio è causato da usura interna, perdite e/o inquinamento. Le cause in sintesi:
  • Molle raschiaolio rigidamente carbonizzate o usurate
  • Molle a compressione solidamente carbonizzate o usurate
  • Perdita dall’albero a camme e/o dai paraolio dell’albero motore
  • Gomme degli steli delle valvole che si induriscono e guide delle valvole che si usurano

Molle raschiaolio bloccate o usurate

Un problema comune è che le molle del raschiaolio si bloccano. Lo scopo delle molle raschiaolio è quello di raschiare l’olio che finisce sulla parete del cilindro (per lubrificare la parete del cilindro e i pistoni) nel basamento. Tuttavia, se si attaccano al pistone a causa di depositi di carbonio, l’olio rimarrà sulla parete del cilindro e dell’olio entrerà nello spazio di compressione, che poi brucerà con esso. Allentando prima le molle del raschiaolio con un buon additivo per la pulizia, puoi provare a ridurre il consumo di olio in modo ragionevolmente economico!

Aumento della pressione del basamento

La pressione eccessiva del basamento è il risultato di molle di compressione usurate o molle di compressione in carbonio che sono rimaste intrappolate attorno al pistone. La pressione di compressione quindi soffia lungo il pistone e la parete del cilindro nel basamento e attraverso il basamento scaricando il vapore del basamento, miscelato con i vapori dell’olio, viene respinto nell’aspirazione e quindi bruciato. Non c’è pellicola d’olio sulla parete del cilindro all’avviamento a freddo, questo crea un contatto metallo-metallo, causando l’usura delle fasce elastiche. Questo può essere evitato aggiungendo un additivo all’olio che crea un film d’olio sulla parete del cilindro. Questo film d’olio assicura che il contatto metallo-metallo non avvenga più e l’usura sia prevenuta. Il Lindemann Engine Performance Treatment è un esempio di additivo che, grazie alla sua composizione con Teflon, assicura un film lubrificante permanente sulla parete del cilindro, che previene i danni, soprattutto durante le partenze a freddo. Per le auto più vecchie che hanno già una certa usura, consigliamo il trattamento Lindemann Worn Engine. Le molle a compressione possono bloccarsi a causa di molte brevi distanze percorse oa causa della cosiddetta “nuova guida”. Inoltre, è anche dovuto agli attuali lunghi intervalli di manutenzione. Il nostro consiglio è di cambiare l’olio almeno ogni 15.000 km. Le fasce elastiche bloccate possono anche essere prevenute utilizzando olio di migliore qualità o aggiungendo additivi all’olio che assicurano vapori del basamento più asciutti che non si attaccano.

Perdita lungo le guarnizioni

Il consumo di olio può anche essere il risultato di una perdita. Spesso sono le guarnizioni degli alberi a camme e/o dell’albero motore a causare ciò perdendo la loro flessibilità. Il Lindemann Oil Stop Leak può rimediare o ridurlo. Molti Oil Stop Leaks contengono plastificanti che spesso hanno un effetto temporaneo. L’Oil Stop Leak di Lindemann non contiene plastificanti, ma grandi molecole di Teflon che ripristinano l’elasticità e la capacità di tenuta originali. Le molecole di teflon extra-large riempiono anche piccole irregolarità e bloccano così le perdite.

Perdita lungo le guide delle valvole e le gomme delle valvole

La perdita lungo le guide delle valvole è una questione di gomme delle valvole indurite e queste possono anche essere riparate dal Lindemann Oil Stop Leak, oppure è una questione di usura delle guide delle valvole. Con un’usura minima, l’Oil Stop Leak può ancora essere provato, con un’usura estesa, la revisione è l’unica opzione. In conclusione, possiamo dire che un consumo di olio troppo elevato non deve sempre comportare un addio anticipato alla propria auto o una costosa revisione del motore. Con gli additivi Lindemann spesso possiamo ridurre o rimediare al consumo eccessivo di olio, ma anche l’uso preventivo può prevenirlo. Ridurre il consumo di olio elevato? Continua su “Ordina qui”.